I love Polyvore

mercoledì 10 giugno 2009

Walking around in Barcellona












Scatti, scatti, scatti... troppi, troppo pochi per imprimere sulla "pellicola" una città caleidoscopica, imprevedibile, antica e moderna
come Barcellona.

La canzone dei Queen mi ronzava per la testa, ed è rimasta la colonna sonora di tutto il mio viaggio.

Dalle vetrine di Custo (un'istituzione laggiù) a quelle di artigianato tipico, sbucano delle icone internazionali e inter-generazionali come le Barbie. Certo quelle da collezione sono le mie preferite!




























































martedì 9 giugno 2009

In giro per mercatini: quando il vintage è in agguato!

A volte si pensa di dover andare lontano, nei posti deputati a moda e tendenze per trovare qualcosa di interessante. Ma non è sempre così.

In realtà è proprio vero che trova solo chi cerca. (Ok, a volte sono così perspicace!)

Mark Twain diceva che "il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi". E io ho gli occhiali nuovi, se può bastare.

In ogni caso, domenica ho fatto dei grandi ritrovamenti! E senza andare a Portobello's, a Berlino né a Parigi.


Al mercatino di Novellara ho scovato due copie di Perclers Paris (été 1991 et hiver 1992) in ottime condizioni, con indicazioni sulle tendenze della stagione con tanto di sample dei tessuti più utilizzati e en vogue.



Oltre a questo mi sono aggiudicata "Cinderella", catalogo Electa pubblicato in occasione della Biennale di Firenze. Il tema mi è molto caro, sarà perchè è stato la mia prima esibizione sul palcoscenico (ovvio, ero la matrigna). Da The Glass Slipper di Charly Walters negli anni 50 fino alla più recente versione di Andy Tennant, l'immaginario che ruota attorno all'icona cult della favole è stato più volte trattato. Ma non solo dal cinema.
Basti solo pensare che anche Ferragamo si è "disturbato" a disegnare preziose scarpette per la povera Cenerentola! Quanto darei per averle nella mia scarpiera! ... Peccato solo che ci entri a malapena con l'alluce...


Altro grande acquisto da segnalare è un abito originale anni 60, a trapezio e cerniera sul retro, ancora intatto.
Pensare solo che mia madre ne aveva un armadio pieno... almeno finchè la giovane figlia (in pieno raptus adolescenziale) l'ha obbligata a ripurirlo a favore di pezzi più alla moda... la tragedia si è consumata negli anni 90, epoca in cui la giovine non era ancora capace di intendere e volere.

Ma non è mai troppo tardi! ;-)


lunedì 8 giugno 2009

Ancora Christian Lacroix





Ancora qualche scatto tra i miei preferiti.

Abiti del XVIII o del XXI secolo?

Le creazioni di Lacroix, in mostra al Musée des Arts Decoratif, hanno tutta l'essenza del Bello: sono un tripudio di colore, mixato nei modi più impensati. E grazie alle forme più femminili e ai materiali più preziosi come sete e pizzi chantilly si collocano in una dimensione fuori dal tempo, al di sopra di qualsiasi moda e tendenza.

Ecco perchè i suoi capi sono sempre moderni, perfetti se e solo allineati all'umore di chi li indossa in quel momento.

domenica 7 giugno 2009

Paris Streets_4


Realtà global a Paris... i volti dell'Arte non hanno confini, colori, etnie.


Paris - Christian Lacroix

Il grande Chistian Lacroix è ed stato grande icona di stile, dagli anni 80 ad oggi!! Voglio pubblicare qualche outfit tra quelli che mi hanno colpito di più, per estro e colore.












Paris streets_3


Il look delle parigine è davvero insolito, molto boho chic!!!

Paris streets_2


... anche se il made in Italy fa sempre capolino, anche nella metropoli francese!

Paris streets




Una vetrina très chic de Paris... per le strade della Ville Lumière si respira stile dovunque.

GioHunting ... finalmente la caccia è iniziata!

Dopo tanto navigare nell'impervio mare del web per lavoro e per passione, eccomi finalmente concretizzare il mio sogno: condividere le mie esperienze, passioni, idee e ritrovamenti con qualche "anima gemella".

Dopo che il mio primo blog mi ha abbandonato, ho perso la mia musa Ducky e sono caduta nel lutto... in una spirale di repulsione per ogni forma di weblog. Ora sono pronta a farlo rivivere. Un po' come il primo amore. Che ti plasma, ti abbandona ma rimane lo spettro di ogni tua azione.

La mia vita intera è una ricerca, una caccia dell'essenza dell'Arte ovunque, dall'opera d'arte al semplice oggetto d'uso comune, fino alla natura e alla moda.
Spesso i ritrovamenti sembrano non avere un filo conduttore, in realtà sono accomunati dal solo gusto del Bello e del divertissement.